Orrori comuni

 


Errori-grammaticali-divertenti-sui-muri

Nonostante siano dei supereroi che agiscono per il bene comune, i grammar nazi sono fra le creature più temute in circolazione. Alzi la mano chi non è mai stato punzecchiato da uno di loro… Anche se sono convinta che c’è un grammar nazi in ognuno di noi. Resistere all’impulso di correggere qualcuno infatti è sempre più difficile. Oggi voglio proporvi alcuni orrori comuni che l’essere umano compie quando scrive.

Sopratutto: ragazzi che nervoso! Ma non vedete che perfino il correttore automatico si è stufato di correggervi? “Soprattutto” si scrive così, non abbiate paura degli sprechi, una t in più non ha mai ucciso nessuno. (Per ora).

: “po” non vuole l’accento. Lo avete privato del suo bene più prezioso, ovvero l’apostrofo. Si scrive: po’. Mettetevi il cuore in pace: po’ si scrive così, poiché si tratta del troncamento della parola POCO.

Qual’è: Levate quel cacchio di apostrofo, per il vostro bene. Si scrive qual è. Vi assicuro che scrivere “qual è” in maniera esatta vi farà rimorchiare alla grande e se scriverete tutto il resto sbagliato, beh, nessuno se ne accorgerà.

Un’altro: Capisco le pari opportunità e che siamo tutti uguali, ma c’è un limite. Altro è maschile, dunque l’apostrofo dopo un non ci va! Se invece è femmina, è tutta un’altra storia.

Accellerare: in questo caso siate tirchi. Accelerare vuole solo una elle, perciò non fate gli spreconi, che siamo in crisi e c’è chi muore di fame. E gli italiani? Prima vengono gli italiani!

Non c’è n’è/c’è ne: una sola domanda, perché? Non ce ne sono, non ce n’è. Direi che qui n’è va della vostra dignità.

Propio: siete proprio degli idioti!

Avvolte: Sì, avete ragione voi. “Avvolte” è italiano, certo. Peccato che si tratti di un participio passato e che a volte basterebbe aprire un vocabolario.

Si: sì, si sta bene! A voi il compito di cogliere la differenza.

Se io avrei: BUM!

Annunci

2 pensieri su “Orrori comuni

  1. Antonio ha detto:

    questi “orrori comuni” sono la conseguenza logica di chi non ha mai studiato bene la lingua italiana e la sua grammatica. La cosa più tragica è che spesso questi orrori escono dalla bocca di Politici, Imprenditori, Magistrati…..

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...