Politically incorrect… Sì, finché non tocca a noi

beavis-butthead-summer-mtv

Parto da un post che ho letto in rete, recante il seguente titolo: Lesbica non è un insulto. Aprendo il link si assiste ad alcune foto di donne vestite solo di scritte in difesa dell’omosessualità femminile. Non mi hanno colpita granché, poiché non sono una fan del nudo usato per protestare o far emergere una determinata situazione. A ogni modo, decontestualizzo il titolo per parlarvi di un altro argomento: le battute. Sì, proprio quelle. Mi riferisco in particolar modo alle battute che colpiscono alcune categorie: neri, omosessuali, disabili, ebrei, ecc. Ovvero, le categorie in minoranza, per farla breve. Insomma, ridere di qualcuno è sempre bello, finché l’oggetto deriso non siamo noi. Perché il mondo è pieno di persone ironiche, ma quante di loro sono disposte a fare della sana autoironia? Pochissime. Che dispiacere! Eppure è così. Ridere di qualcuno che presenta caratteristiche che non ci riguardano è facile e indolore. E giudicarlo se si offende è ancora più semplice. Sì, perché spesso sento dire che fra gay si scambiano epiteti “offensivi” e dunque perché dovrebbero prendersela se qualcuno li apostrofa in un certo modo? Il mio parere è un po’ contorto. Credo che siamo noi a dover autorizzare – in qualche modo – una persona a ironizzare sul nostro conto. E quella persona, nel farlo, ci accetta pienamente e ci scherza realmente su, senza l’intenzione di offendere. Ovvero, con quella persona sei te stesso, con le tue caratteristiche e sei disposto a farti “giudicare”. Dunque, quando diciamo che i diretti interessati, oggetto di battute e risate, offendendosi si auto – discriminino, non sono d’accordo, affatto. E’ facile comportarsi in un certo modo quando la cosa non ci riguarda, è facile fare i superiori se l’offesa non ci sfiora. Fare dell’ironia sì, ma con classe e stile, d’altra parte si sa: l’ironia è una cosa serissima.

(Foto dal Web)

Annunci

4 pensieri su “Politically incorrect… Sì, finché non tocca a noi

  1. vomit0r666 ha detto:

    Io sono il primo a ridere di qualsiasi cosa, ma soprattutto sono un campione del mondo della stronzata quando devo ridere di me stesso 🙂
    Ad ogni modo hai ragione da vendere. Giudicare è sempre più facile. Giudicarsi invece comporta una dose di maturità che non tutti hanno.

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...