“Ho le mest…” Call the police!

tumblr_lm56460fGQ1qajs8z

You made me a period mix?

Oggi sono proprio contenta, calma, rilassata. Mi sento leggera, farei mille capriole, scalerei montagne e indosserei i tacchi alti. Sì. E ora andrei a prendere a schiaffoni l’inventore  (perché se si tratta di un’inventrice voglio la sua testa su un piatto d’argento ADESSO) delle pubblicità degli assorbenti. Come avrete capito, cari amici e care amiche, oggi sono in quei giorni. No, aspetta, quali giorni? Sì… Sono indisposta. Stai poco bene? Beh, non è che sto poco bene… Ho le mie cose. Ah, pure io ho le mie cose, mille pensieri per la testa. Ebbene cari amici ma soprattutto care amiche, perché siamo noi le prime a vivere in questo enorme tabù, le nostre cose hanno un nome. Ma chissà perché c’è questa diffusa convinzione di beccarsi l’ergastolo o la pena di morte nel chiamarle mestruazioni. Oltretutto, non è una parolaccia, ma per niente eh. Cito da Wiki: Il termine “mestruazione” deriva dal latino di tradizione medica menstruatio (“mensilità”), sostantivo derivato dall’avverbio di tempo menstrum (“una volta al mese”). L’uso grammatico al plurale indica una data ciclicamente ricorrente. Se proprio temete per la vostra incolumità potete sempre chiamarlo “ciclo”, si sa mai che dicendo ad alta voce “mestruo” vi rintracci la buon costume. Un po’ come dire Voldemort… Ops, voi – sapete – chi. Dunque, visto che mi trovo in quell’eclatante periodo del mese, che la prima volta che capita vostra madre vi dice “oddio, sei diventata signorina” e tu vorresti morire, vi propongo qualche lato positivo di avere le voi – sapete – cosa, che pubblicai mesi fa su Facebook.

I lati positivi di avere il ciclo: 

-Puoi startene a casa senza passare per asociale/lagnosa/musona.
-Puoi fare l’asociale/lagnosa/musona e incolpare i tuoi ormoni.
-Se sei in autobus senza libro puoi leggerti le frasi sui Lines e fingere che siano illuminanti.
-Puoi sfoggiare quelle frasi come perle di saggezza e stupire le amiche.
-Hai sempre un argomento di conversazione.
-Finalmente la frase piagnucolosa “tu non mi capisci” detta a un uomo sarà azzeccata.
-Puoi dire all’uomo che tu fai tutto quello che fa lui ma con le ovaie che ballano l’Hula Hoop.
-Puoi piangere indisturbata.
-Hai le tette. E per le donne che si trovano nella mia situazione non è così scontato.

NON SEI INCINTA. E hai pure il coraggio di lamentarti.

Ps: mamme, non dite alle vostre figlie che finalmente sono diventate donne barra signorine. Ci traumatizzate a vita, così.

 

Annunci

12 pensieri su ““Ho le mest…” Call the police!

  1. ivano f ha detto:

    Ma cos’è, caccia al tesoro? Mi aspettavo un link che portasse ancora più indietro… :D>
    (Avevo già messo un like qui 😮 ! Nel settembre 2015??? Ah no, sarò arrivato dal post sulle cronologie, per forza. Ehm, e dopo queste indispensabili informazioni me ne vo. Ciao ciao)

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...