Clotilde scalza dal trono le eroine della Austen

Oggi – dopo aver riletto un libro – ho riflettuto sulle coppie letterarie più famose.

E fra i soliti Darcy ed Elizabeth, Catherine ed Heathcliff (sei il mio psicopatico preferito!) e via dicendo ho pensato che la coppia (letteraria) più bella del mondo fosse quella formata da Clotilde e Filimario.

Forse proprio perché non sono una coppia. (Chiedo scusa a Ron e Hermione, ho sempre fatto il tifo per voi). Per chi non lo sapesse (neppure io l’avrei saputo se non mi avessero regalato questo libro) Clotilde e Filimario sono frutto dell’ingegno dell’autore Giovannino Guareschi.

L’opera a cui mi riferisco è “Il destino si chiama Clotilde” (pubblicata per la prima volta nel 1942).

Si tratta di un’opera davvero geniale, non riesco a trovare un aggettivo che gli renda più giustizia di così. Oltre al fatto che il libro è scritto benissimo, perché per scrivere un libro così ironico e apparentemente leggero bisogna essere davvero capaci, è soprattutto un libro divertente.

Il protagonista della vicenda è un certo Filimario Dublè, uomo sarcastico e parecchio testardo che deve bere un bicchiere di olio di ricino se vuole ereditare le fortune della madre defunta. (Questo è il patto). Filimario ovviamente si rifiuta, come rifiuta le avances dell’affascinante Clotilde Troll, innamorata perdutamente di lui.

Clotilde piace a tutti gli uomini e grazie alla sua astuzia e al semplice fatto di essere una donna fa rincretinire tutti i maschietti della storia (tranne Fil). La storia parla del viaggio che Filimario e altri due singolari compagni di sventure, Pio Pis e Settembre Nort sono costretti a fare perché Clotilde ha deciso di allontanarli da Nevaslippe, dove tutti loro vivono.

I personaggi sono pieni di difetti e ovviamente assurdi, come già s’intuisce dai loro nomi. Potremmo definirli quasi delle caricature. Guareschi si serve delle donne – in questo caso della bionda e bellissima Ketty e dell’affascinante e ricca Clotilde – per far emergere la stupidità degli uomini (tranne quella di Filimario) e decide quindi di presentarci delle donne piuttosto inclini al comando. In un passo del libro infatti Filimario dice “È proprio destino dunque che la mia vita sia sempre alla mercé di una donna?”.

Mentre gli altri personaggi si piegano alla volontà delle donne, lui continua a fare di testa sua e questo è ammirevole, soprattutto perché ci troviamo di fronte a una storia non proprio convenzionale (perlomeno in letteratura). È Clotilde, infatti, che vuole conquistare Filimario e lui non intende cedere al corteggiamento (che non avviene comunque in modo diretto, ma non anticipo niente). Altra cosa insolita è che l’eccentrica (viene spesso definita così dall’autore) Clotilde è in realtà fidanzata con Giorgino. E in una conversazione gli confida che è innamorata di Filimario e di fronte alla sua reazione gli dice: “Giorgino, perché mi fai quella stupida faccia? Se non confido le mie pene a te che sei il mio fidanzato, a chi le devo confidare?”.

La storia prende una piega interessante nel momento in cui Clotilde e Filimario si ritrovano più volte faccia a faccia. Lei afferma di odiarlo e lui la prende continuamente in giro, mettendo in dubbio tutto quello che lei gli dice. I battibecchi fra i due li spunta sempre Filimario, che con ironia e un’ammirevole calma contraddice continuamente la sua corteggiatrice.

A fare da sfondo ai continui diverbi fra i due ci sono le paradossali vicende che avvengono via mare e via terra. Tutte architettate a regola d’arte dal destino. Il finale è inaspettato, epilogo, epilogone ed epiloghissimo sono davvero qualcosa di sublime.

Se avete bisogno di un po’ di sana ironia questo libro fa decisamente al caso vostro.

Annunci

6 pensieri su “Clotilde scalza dal trono le eroine della Austen

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...