Deliri natalizi

immagini-natalizie-renne-natale

Renne prese dal Web

Oggi dopo due ore di addestramento cane – padrona dove mi sono resa conto di aver un gran bisogno di fare attività fisica come si deve, visto che ho doloretti dappertutto manco avessi corso i 100 metri piani, ecco, dopo tutta la faticaccia sono stata al centro commerciale. Sì, andarci di domenica, sotto alle feste, è da vergognosi, da poco filantropi, da sfigati. Pensate me ne freghi qualcosa? Sapete, quando lavoravo al ristorante (Dio benedica la carne grigliata che facevano) nessuno veniva a compatirmi perché passavo lì i miei weekend più le feste (e i giorni feriali), no, al massimo dicevano “signorina ma con tartufo s’intende il tartufo quello vero?” Certo signora, dopo è pure previsto un bagno nel Dom Perignon. Dunque, quando io vado a fare compere natalizie ci vado rilassata, in pace con il mondo, può esserci l’inferno dentro ma io me la godo un sacco, sorseggio il mio caffettino con aria di chi la sa lunga, ammiro le vetrine, spiegazzo magliette con qualche senso di colpa, e via così. Appena varcata la soglia del centro commerciale mi ritrovo davanti una fila di ragazzine (più qualche ragazzino) in fibrillazione, in un’attesa snervante, con gli occhi fuori dalle orbite… Per chi? Per la star del web Tal dei Tali (non è il suo nome  d’arte eh, anche se a pensarci un attimo come nome non sarebbe male). La. Star. Del. Web. Insomma, al posto di Babbo Natale (che io ho sempre trovato parecchio inquietante nei film americani) c’era sto giovine con un cappellino in testa e un accenno di barbetta (chissà se gli erano già spuntati i primi peli sul petto) e stava lì a farsi i selfie con le tipe che avrebbero potuto benissimo essere mie figlie. (Si fa per dire, dai). Queste una volta che arrivava l’agognato momento si fiondavano tra le braccia della stella del web e via a scattare foto. Uno spettacolo davvero raccapricciante. Per non parlare di tutte le siorette che giravano per il centro commerciale con dei cani – topo infilati nelle borsette, nei carrelli, in braccio, tutti coi cappottini, con 50 gradi dentro. Brave, cretine! Nonostante questi piccoli disagi umani in cui mi sono imbattuta ho realizzato uno dei miei sogni più intimi, che tra l’altro avevo già svelato: ho trovato il peggior maglione con le renne nell’intero universo! Non solo dotato di renne, ma anche di altri decori e cuoricini. Gente, che kitsch! Me ne sono innamorata perdutamente e ovviamente l’ho comprato, senza pensarci due volte. Una volta all’anno amo sentirmi ridicola, meglio ancora se a Natale.

Annunci

26 pensieri su “Deliri natalizi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...