Mamma, fammi guardare Cenerentola!

Da bambina, a Carnevale, mi sono travestita da principessa una sola volta, e non era manco una vera principessa quella di cui vestivo i panni, no, dicevo in giro che era il costume di una damigella, una di quelle zitelle che accompagnano la sposa. Successivamente ho vestito i panni di Minnie, di un extraterrestre, di una zingara, più volte quelli del clown e una volta io e la mia migliore amica d’infanzia ci siamo invertite i ruoli. Io ero Pippi Calzelunghe, con la cipria bianca sul viso per sfoggiare le lentiggini finte e lei era Pocahontas, con il fondotinta scuro. Ma perché non facevo mai la principessa? Credevo alle favole eppure tra le mie videocassette Disney (e non solo) comparivano solo animaletti, cartoni come Il re Leone, Red & Toby, Il mio amico Ben. Di principesse? Neppure l’ombra. Così mia madre si vantava che io ero fiera e ribelle, non certo la bambina con le scarpe di vernice immacolate e i fiocchetti in testa. Me ne accorgo solo ora,  dell’incoerenza di mia madre. All’epoca i cazziatoni perché tornavo dall’asilo sporca di sabbia, di terra e chi avrebbe voluto prendermi in moglie, no scherzo, non c’entra, però i cazziatoni sì, c’erano. Poi il periodo orgoglio “mia figlia studia, si vuole costruire un futuro, non vuole farsi ingravidare dal primo che le fa gli occhi dolci e tanti saluti a casa”, beh ma non siamo nel ventennio fascista, di che ti stupisci, mamma cara? E oggi scioccata, che io non voglia famiglia, che io non chiami Lui “il mio ragazzo”, che io non voglia un matrimonio. Ma allora questa mia “diversità” inizia a pesarti? Non ero forse un angioletto ribelle, a cui tu non compravi bambole da accudire e, udite udite, neppure la videocassetta di Cenerentola? Mi dice sempre, tu odiavi Cenerentola. Preferivi gli animaletti, le storie di amicizia. Grazie eh, che già passavo per l’amicona di turno inchiavabile. Ma a parte questo, a me Cenerentola piaceva e tu cara mamma, mi hai resa una donna apparentemente emancipata, che prova disinteresse nel romanticismo, o meglio, ne ha una visione distorta, no fiori, no rose, no ti amo, che me ne faccio? Cenerentola era una poveretta, sono d’accordo, ma io andavo a guardare il cartone di nascosto da un’amica e non sognavo ad occhi aperti il principe azzurro, ma trovavo che fosse una storia tutto sommato scorrevole. Maaa, avresti dovuto comprarmi quella dannata videocassetta e concederti il beneficio del dubbio o perlomeno non dovresti stupirti se son venuta su così, se non sbavo sulle vetrine di abiti bianchi, ma piuttosto su quelle delle pasticcerie. Ma in realtà sono figlia dell’incoerenza e perciò ti ringrazio, che sono venuta su così.

Annunci

15 pensieri su “Mamma, fammi guardare Cenerentola!

  1. ysingrinus ha detto:

    È molto facile sbagliare.
    Ed è ancor piú facile non saper convogliare tutte le nostre energie in un risultato coerente. Si inciampa, ci si distrae e ci si confonde.
    Detto questo, da quello che si può capire leggendo quello che scrivi, cioè molto poco, non sembri una ragazza cresciuta male ed i dubbi, le incertezze e le decisioni che prendi sono comuni a molte altre persone, magari cresciute guardando Cenerentola.

    Mi piace

  2. ricettedacoinquiline ha detto:

    Io la cassetta (ma quanto siamo vecchie??) ce l’avevo e non mi é mai piaciuta xD comunque, é sempre difficile non sbagliare quando si è genitore, anzi, se pensi di fare tutto bene fai schifo perché si sbaglia sempre e l’importante é ammetterlo. Sai che in realtà in fondo pensavo che te lo sognassi il principe azzurro? :p per me é la bestia xD

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...