Mi scusi, per andare a Fan..?

Non so se voi abbiate la sensazione di stare al mondo per qualcosa, tipo che vi sentite specialissimi e perfetti per un certo ruolo.

Ecco, io ho la sensazione di stare al mondo per un motivo: dare informazioni alla gente. Dico davvero, credo sia la mia vocazione, il mestiere per cui sono tagliata se solo fosse un mestiere. E poi, non per vantarmi, anche se non c’è nulla di male a provare del sano compiacimento per noi stessi io sento di esserci proprio portata per questa cosa, per fornire indicazioni e tutto quanto. E questo me l’ha fatto credere la gente, perché ovunque io mi trovi succede che qualcuno mi fermi e mi chieda: mi scusi, per andare a..?

E io sfoggio così tutta la mia buona educazione, il mio sorriso, la mia rassicurante gentilezza e guido la gente, a volte l’accompagno pure a destinazione, che può trattarsi dell’Arena di Verona o del wc della stazione. Ma non è solo quello, mi chiedono informazioni per qualsiasi cosa, ad esempio mi trovavo in un negozio di casalinghi un giorno (non ricordo per quale strano motivo) e una signora mi chiese: senta mi può prendere quel frullatore? Stava piuttosto in alto, perciò l’ho aiutata volentieri. Mi può dire come funziona? Beh, ora mi chiede troppo. Ehmmm… Non lo sa? Mi domanda sbalordita, come se io fossi tenuta a sapere vita morte e miracoli di ogni fottuto elettrodomestico presente nel negozio. Ma guardi che io non lavoro qui… Ah no? Ops, mi scusi, ah ah ah, pensavo di sì. Mi guardo attorno stupita e lancio un’occhiata alle commesse: tutte con la divisa.

Oppure in treno, mentre consumo il mio pasto con dignità nel vagone vuoto sale un tizio e si piazza davanti a me, in realtà ha l’aria garbata, però chi vuole essere fissata mentre sta pranzando in un vagone? È il treno per Venezia, questo? Se c’è scritto Venezia, andrà a Venezia, no? Sìsì, va a Venezia. Senti, tu dove scendi? Mi chiede con accento romano (quindi non è una scusa per rimorchiare, credo). Scendo a Mestre. Ah ecco, quando arriviamo a Vicenza puoi svegliarmi? In qualsiasi modo. E chi sono, tua madre? Ma certo, dico invece col mio tono professionale. Dopo una fermata sale un altro tizio che chiede: chi scende a Vicenza? Mi chiedo cosa ci sia di così pazzesco a Vicenza, visto che scendono tutti lì. Il tizio romano mi sorride con aria complice e dice: io scendo a Vicenza, ma ci avvisa tutti lei, mi affido a lei. A quel punto io sono sempre più convinta del mio ruolo importantissimo e annuisco con aria di chi la sa lunga.

Purtroppo però  questa vocazione ha anche un aspetto negativo. A volte mi capita di non conoscere la risposta o di non poter aiutare qualcuno e questo mi rattrista profondamente, mi fa venire i sensi di colpa (merito dei miei genitori), come stamattina tornando da lezione, mi ferma una coppia per chiedermi un’informazione. Rifletti, questo posto l’hai già sentito, potrebbe trovarsi lì, ma ne sei proprio sicura? Siccome io ci tengo a fare bella figura mi è capitato di spedire delle persone che mi avevano colta impreparata da tutt’altra parte, giusto per non ammettere la sconfitta. Guardo la coppia e mi dispiace mentire, perciò decido di essere sincera: Sorry, I don’t know. Mi si incrina quasi la voce, sembro mortificata ai loro occhi ma in realtà odio perdere. I due mi sorridono con calore “It’s okay, it’s okay” mi rassicurano…

Capite che è un ruolo faticoso questo, un fardello non indifferente da portare, ma qualcuno deve pur farlo.

 

 

Annunci

33 pensieri su “Mi scusi, per andare a Fan..?

  1. Hadley ha detto:

    Io la mia vocazione devo ancora scoprirla… ma…mi sorge un dubbio…il treno che va a Venezia e passa per Mestre…mica passa per Vicenza….ok che in geografia faccio schifo

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...