La stagione del “non so che mettere”

carrie-bradshaw-armadio

(Foto Web)

L’idea di scrivere questo post nasce dal fatto che ieri trafficando coi temi WordPress non ho più ritrovato quello che avevo (cosa che non mi era mai capitata). Faceva talmente cagare che evidentemente hanno approfittato del mio momento di debolezza per farlo fuori. Nasce anche dal fatto che io odio fare il cambio di vestiti nell’armadio, è una questione che mi irrita all’inverosimile, eppure oggi col diluvio universale m’è venuta voglia di tirare fuori tutte le magliette estive e di metter via la roba calda. E infine ho anche visto un video divertente di una tizia che aveva mille vestiti e terminava dicendo “non ho un cazzo da mettermi”.

Detto ciò, ho cercato e provato diversi temi, alcuni erano terribilmente sofisticati, stile rivista patinata, altri erano “minimal”, molto carini e puliti ma anche lì non rispecchiavano la mia personalità. Volevo qualcosa di accogliente, che non appesantisse la lettura, ma poi ho riflettuto e io non mi sento né accogliente né leggera, alla fine ne ho preso uno “a caso” e l’ho piazzato qui non senza una certa amarezza. D’altra parte io non so come sono.

Non ho uno stile preciso e neppure una personalità ben delineata, cose che mi sembra in molti abbiano già da un pezzo. Ogni giorno mi sembra di pensarla diversamente su qualcosa, ogni giorno mi sembra di cambiare modo di parlare, di scrivere. Perfino la mia risata è in continua evoluzione. Forse non ho personalità, forse ne ho troppa, forse ho personalità multiple, non lo so.

Ad ogni modo per me la stagione del “non so che mettere” dura tutto l’anno. Io soffro molto il freddo, quindi anche d’estate sebbene mi piacerebbe far la figa come tutte mi porto sempre dietro il cardigan della nonna perché a na certa sento freddo. A volte esco direttamente coi jeans (di sera o di giorno se devo prendere il treno). Ma non hai caldo coi jeans? Non mi sono depilata le gambe. Ahhhhh. Questa risposta è più accettabile di un banale: perché fa freddo. Se alle undici di sera fanno ancora 27 gradi nessuno ci crede che senti freddo, come se fosse una colpa o chessò io. D’estate quindi non so che mettere anche se riconosco che la scelta sia più semplice che di questa stagione.

Per me la stagione non so che mettere riguarda più cose, più aspetti della mia vita. Al di là del tema del blog, mi rileggo e non mi riconosco e mi verrebbe voglia di rifare tutto daccapo, creare un altro blog, dargli un senso compiuto, ma poi sarei di nuovo insoddisfatta. Dare un certo tono a questo blog mi risulta difficile, così come mi risulta difficile darmi un certo tono, perché poi non mi piacerebbe, vorrei cambiarlo, ricostruirmi, riscriverci sopra. All’inizio mi ero promessa di non scrivere niente di personale e poi bam, eccomi lì a parlare di me come una macchinetta, mi ero promessa di seguire un certo percorso e niente, nel giro di poco ho cambiato idea e di nuovo idea e ancora altre idee e quindi è tutto un casino, prenderei il bianchetto e farei una bella striscia bianca, ma poi mi dispiacerebbe e con l’unghia toglierei quel bianco e riscoprirei un dettaglio del passato, una frase che avevo scritto e che mi era piaciuta e via così… Non lo so proprio.

Annunci

37 pensieri su “La stagione del “non so che mettere”

  1. m3mango ha detto:

    Ecco, mi ritrovo perfettamente in quello che dici ma all’opposto. Adoro fare il cambio di stagione, mi piace scegliere e quando lo faccio sono risoluta e generalmente soddisfatta. Senz’altro c’entra molto anche l’età. Tu sei giovane e la tua incertezza è normale. Potresti anche cambiare, oppure no.

    Liked by 1 persona

      • m3mango ha detto:

        È vero, mi rendo conto. Mi piace l’idea di cambiare qualcosa, che non arriva all’improvviso, cosa che mi destabilizza, ma è un appuntamento fisso. Mi piace rivedere cosa ho a disposizione, cosa mi entra ancora, cosa mi sta largo, ordinare poi tutto per colore, ecc. Un po maniaca, mi rendo conto 😜

        Mi piace

  2. ysingrinus ha detto:

    Per rimettere il vecchio tema è capace che se cerchi un po’ tra le impostazioni ti dà l’opportunità di reinserire il tema che avevi e che magari, come è accaduto a me, non propongono piú.
    Il tuo tema almeno lo ho visto usare da diverse persone. Il mio conosco solo me.

    Mi piace

  3. intempestivoviandante ha detto:

    Il “Ma questo veramente l’ho scritto io?” credo sia capitato a tutti quelli che scrivono, nel bene e nel male. A me sicuramente. Io cerco sempre di cambiare stile secondo le cose che scrivo, a volte ci riesco 🙂
    Credo ci siano anche lati della personalità che non conosco bene e a volte mi sembra che gli altri mi vedano diversa da come sono, altre volte mi sembra di essere io a vedermi diversa da come sono, oppure a farmi un po’ trascinare a vedermi in un certo modo o nell’altro secondo l’impressione altrui, o secondo i giorni, l’umore, le persone con cui sono, le situazioni… Più o mano ho imparato a convivere con le mie personalità multiple. Di solito. Comunque a me il tuo blog piace (a tutte le me, voglio dire) 😀

    Mi piace

    • Cose da V ha detto:

      Sì, lo credo anche io. Sono contenta di non essere l’unica ad avere più personalità:D Io forse mi faccio influenzare dai giudizi, un’altra cosa su cui dovrei lavorare, a volte mi giudico male da sola (ma a volte pure bene, sono molto complimentosa con me stessa). Anche a me piace il tuo blog;)

      Liked by 1 persona

  4. ricettedacoinquiline ha detto:

    Alcuni temi su WordPress fanno veramente schifo, ma questo è uno di quelli che mi piace 🙂
    Qual è quel libro/film/telefilm dove si parlava dell’Io? E si diceva che siamo formati da innumerevoli IO e una volta esaurito uno si passa a un altro? A volte penso a questa cosa e mi ci riconosco!

    Mi piace

  5. An unusual girl ha detto:

    Cavolo, come ti capisco. Mi rispecchio molto in ciò che hai scritto.
    Anche io sono in continua evoluzione, non sono mai sempre la stessa.
    Ho la tendenza a migliorarmi e questo mi porta a mettere spesso in discussione le mie scelte, le mie azioni, i miei pensieri, …e a ricominciare da zero, giorno dopo giorno, per cui sono in perpetuo cambiamento 🙂
    Lo stesso ho fatto anche io col blog: inizialmente, non volevo parlare di cose personali, però mi sono resa conto che era un’auto-forzatura, che limitava l’espressione di me stessa e quindi mi sono concessa di iniziare a scrivere un po’ più liberamente di ciò che volevo (l’ho scritto anche in un articolo).
    Sinceramente trovo molto piacevoli da leggere i tuoi articoli, per cui continua così e non preoccuparti di non essere “definita”. E’ noioso essere “definiti” 😛

    Liked by 1 persona

    • Cose da V ha detto:

      Sono contenta che ti rispecchi, soprattutto sul discorso delle cose personali. Chissà come mai volevamo evitarle, in realtà sono gli articoli che mi diverto più a scrivere, quelli personali. Anche se mi chiedo spesso ma fregherà davvero a qualcuno? 😀 Ma se io leggo le cose personali altrui è perché mi frega o comunque mi diverte il modo in cui vengono scritte. Anche io apprezzo molto i tuoi articoli, trovo il tuo blog molto particolare (in senso positivo). 🙂

      Mi piace

  6. rosewoodstars ha detto:

    Condivido ogni parola! Anche io pensavo di non avere affatto personalità perché non mi ritrovo in un solo stile o carattere, ma molti di più anche allo stesso tempo! E inoltre capisco anche il disagio del freddo: quando tutti sudano e si lamentano del caldo io sto benissimo nei miei vestiti quasi invernali.
    Penso che abbiamo uno stile abbastanza simile, e con la mentalità come la tua o la mia penso sia giusto dare libero sfogo alle parole invece che costringerle in un solo tema, rende tutto più spontaneo!

    Mi piace

    • Cose da V ha detto:

      Grazie! Finalmente qualcuna che comprende l’enorme disagio dell’avere freddo anche quando fa caldo e delle multi personalità. (brutto chiamarle così, io credo di averne diverse ma perlomeno i miei valori non cambiano). Hai ragione sul dare sfogo alle parole. Io personalmente non riesco a parlare di un solo argomento, scrivo cose a caso senza seguire una logica.

      Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...