Di cornetti

Avete presente la pubblicità del cornetto gelato di una nota marca?

Non faccio nomi di prodotti gastronomici stavolta perché io odio i cornetti, soprattutto quelli con la panna, non sanno di niente, ma che cazzo di gelato è il cornetto?

Il tipico gelato che mangio proprio perché nel freezer non c’è rimasto niente, tipo il ghiacciolo all’amarena, che ti mangi perché tutti gli altri gusti sono finiti o perché ti fa pena, visto che non lo sceglie mai nessuno. (Ovviamente parlo per me)

E poi lo diceva anche Holden: “Se c’è una cosa che odio sono i cornetti. Non me li nominate nemmeno”

Quindi mentre sono in auto a fare zapping tra le varie stazioni che vanno tutte in pubblicità nello stesso momento, ogni volta mi dico di fare qualche cd pirata nuovo e con nostalgia penso al mio primo pc che leggeva i floppy che contenevano tipo tre immagini e già si riempivano e poi appunto i cd e ora mi ritrovo con un pc che non ha il lettore cd e un’auto che non ha l’uscita usb, in effetti è un bel dramma. Fatto sta che stavo su RDS o su radio Kiss Kiss, ora non ricordo, di sicuro non era Virgin Radio, quella stazione che crede che l’unica band storica siano i Nirvana (che mi piacevano un sacco, però c’è pure altro nella vita) e se vuol essere moderna mi spara gli Oasis (che odio a morte, non potete capire quanto li detesti) e insomma ecco che arriva il tormentone estivo: la canzone del cornetto, coi due presunti rapper più famosi d’Italia. Che poi a me da piccola gli Articolo 31 mi piacevano, cioè non che comprassi i loro cd o che sarei andata a sentirli in concerto perché se c’è una cosa che non sopporto sono quelli che si vantano di farsi di droghe leggere, è un discorso che non sopporto. Ma non per una questione di etica, m’infastidisce proprio questo voler ostentare che si fuma erba, cioè se proprio devi parla almeno di droghe più pesanti. E insomma, un tizio di boh quanti anni avrà J – Ax? Che canta con uno di ventiepassa anni che si compreranno un altro esame all’università, porca troia che nervoso. Mentre ho la schiena appiccicata al sedile per il caldo, mentre ho un esame tra una settimana e questi due venduti a starnazzare e a insinuare che la gente si piglia gli esami all’università. (Sì, immagino che non si riferissero a noi comuni mortali). Cioè, fatemi capire, fate i cazzoni emarginati dalla società, gli alternativi, gli uomini di mondo incompresi ma vissuti e poi fate una canzone orrenda talmente di “protesta” che è stata scelta per la pubblicità del cornetto e così, tanto per ci ficcate che certi si comprano gli esami, va beh. (ma dai, ma non hai capito niente, è una canzone di proteeeeesta111!!11!1, ma vaff)

Comunque. Ho ascoltato la canzone, praticamente tutta, perché volevo capire quella storia degli esami come calzava nel testo intero, visto che nella nota pubblicità del cornetto si sente solo quel ritornello e niente, continuo a trovarla infelice.

E comunque nota azienda io preferisco il vostro Cremino, visto che non posso comprarmi gli esami e dovrò studiare tutta l’estate mandatemi un bel camion di Cremini di consolazione, maledetti.

Annunci

21 pensieri su “Di cornetti

  1. Io e te, con un the. ha detto:

    Il cornetto è una presa in giro, al pari dei cornetti per la colazione che dovrebbero essere ripieni con 4 etti di crema mentre se li mangi il massimo della crema che trovi è quella disegnata sulla confezione……
    E il cornetto in questione è piccolo, ora io non voglio fare quella che sta a guardare le misure, ma ci sono mille altri gelati imitazione che sono ben più grandi (e ben più economici…)
    Sulla canzone sono d’accordo, non amo la protesta fine al mediatico, soprattutto se non hai alcun motivo per fingerti interessato e non conosci a fondo ciò di cui stai parlando, rischi la figuraccia nei confronti di chi certe cose se le suda….senza manco avere il cornetto gratis…..

    Liked by 1 persona

    • Cose da V ha detto:

      Hai ragione!! Io ho sempre preferito i gelati tarocchi, così come i biscotti tarocchi, hanno le confezioni meno belle degli originali ma sono più buoni! Sulla canzone, che dire? Agghiacciante, come dici tu non vedo perché tirare in ballo l’università, un conto la fai e allora puoi cimentarti a criticarla altrimenti buttar lì una frase così superficiale e senza senso beh non ha appunto senso. Poi mi chiedo, ma se scrivi una canzone che secondo te è di protesta e poi la piazzano nella pubblicità del cornetto … Io non so, due domande me le farei, sulla credibilità più che altro.

      Liked by 1 persona

      • Io e te, con un the. ha detto:

        Sanno più che altro che con la pubblicità essendo di un martellante peggio del vicino che taglia l’erba la domenica mattina alle 7, avranno visibilità assicurata oltre al fatto che l’estate come stagione è quella legata alla libertà e ai ricordi, puntano su questo ed è triste, ma tanto oserei dire come la tristezza che mi fanno le agenzie funebri che si piazzano davanti agli ospedali……
        Agghiacciante……

        Liked by 1 persona

  2. ysingrinus ha detto:

    Cremino tutta la vita!
    Pensa che dovevo scrivere del cantante cinquantenne finto ventenne e poi non l’ho fatto perché mi urta troppo ma forse lo farò.
    Anche io detesto gli Oasis, su molte cose la pensiamo in maniera simile.

    Mi piace

  3. Bloom2489 ha detto:

    E il mare nazional-popolare?
    Non è una canzone di protesta, chi va controcorrente prende una valigia e viaggia da solo, va a girare l’Europa dormendo nei treni, di certo non va a buttarsi in una spiaggia affollata da bimbi viziati che soffriranno uno-due giorni perché quello non era amore ma solo un’avventura estiva ma canteranno lo stesso Battisti suonando la chitarra sulla spiaggia a mezzanotte.
    E’ una ridicola canzone piena di CLICHE’.
    Meglio il gelato artigianale, quello che compri dopo l’esame “sudato” in tutti i sensi perché è pieno luglio passeggiando per la tua città che all’improvviso pure piena di traffico e smog ti sembra il posto più bello del mondo, perché ce l’hai fatta di nuovo.

    Liked by 1 persona

    • Cose da V ha detto:

      Il mare nazional – popolare, dio mio verooo, terribile. Tutto è terribile di quella canzone, non me ne capacito. Poi odio anche sta moda di fare gli uomini di strada, incompresi… Cazzo, sei pieno di soldi (e okay, fatti tuoi eh) ma almeno evita di fare il poveraccio contro il consumismo ecc, non ci siamo proprio. Una gigantesca marchetta quella canzone lì. Piena di cliché come hai giustamente detto tu.

      Liked by 1 persona

  4. Firstime In Boston ha detto:

    All’inferno é sempre estate, e passano solo tormentoni estivi.. e dammi 3 paroleeeee, sole, kuoreammoreeeee…

    fesserie a parte, ho letto il testo per curiosità e sembra un monito contro gli adulti (neo-genitori o futuri genitori) che postano sui social. Ora, capirei se la critica arrivasse da chi non vive su twitter, ma gli autori mi sembra che quando vogliono postano, quando non devono postano e anche se hanno torto, postano un SUKA dedicato a chiunque non la pensi come loro 🙂

    Mi piace

    • Cose da V ha detto:

      Ahahahaah!
      No, ma hai ragionissima. Io credo che la critica sia rivolta proprio ai ragazzetti e al loro uso dei social che una volta genitori si ritroveranno a pensare a quanto erano dementi in gioventù guardando cosa pubblicavano sui social. Che poi, parliamone. Il fan club di ax e fedez è fatto al 90 % (sparo percentuali a caso) da questi ragazzini cerebrolesi che loro criticano nel testo. Ma tra i due a me irrita più j – ax che ha passato la sua vita a fare l’alternativo e ora si è ridotto a questo… Fedez per quanto non mi piaccia musicalmente è già più coerente, perlomeno non sputa nel piatto in cui ha mangiato.

      Liked by 1 persona

      • Firstime In Boston ha detto:

        Ma no, J-Ax ha fatto l’alternativo per 10 minuti, del resto ha fatto tutto, da The Voice, ad Amici, gli manca un duetto con il papa e poi ha davvero fatto tutto.
        Fedez é personaggio, sta al Rap come io e te stiamo all’allevamento dei pavoni, ma il suo personaggio è sempre stato questo quindi, come dici tu, é coerente.
        La tristezza è che J-Ax non si renda conto che a oggi lui senza Fedez non sia nessuno.
        (p.s. fosse per me in radio non si sentirebbe ne l’uno nell’altro :))

        Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...