E tu cosa fai a Capodanno?

Dopo “quando metti su famiglia?”, “e il fidanzatino?”, “e la laurea?”, la domanda più temuta è questa: e tu, cosa fai a Capodanno?

cosa-fai-a-capodanno

Foto da qui

Magari seguita da “vuoi  venire a questa festa fantastica” o da “io vado a una festa fantastica”.

Ti faccio sapere.

Sto valutando.

Ci penso.

Guarda, vado ad ammazzarmi e torno.

Parlando nei commenti con Hadley del blog Passeggiando sulle foglie , si è discusso un po’ dell’incubo di Capodanno.

Allora ho pensato di farmi un po’ di affari vostri, nel senso… Come vivete questa giornata/serata, vi sentite obbligati a uscire, state in famiglia, state con il/la fidanzato/a, tra amici, da soli, con i vostri gatti e cani, e via così.

Ve lo chiedo perché come ho già ripetuto spesso per me è una delle serate peggiori dell’anno. Preciso che a me piace fare festa, nel senso che se c’è una serata ci vado volentieri ma sono anche una persona che sta molto per i fatti propri.

Io odio il Capodanno da quando sono piccola. Da bambina infatti ero costretta a mangiare il muset (cotechino), le lenticchie, la brovade (brovada), insomma i piatti tipici della tavola friulana che si consumano sotto alle feste. Mi hanno sempre fatto rivoltare lo stomaco, quindi già da quel punto di vista il Capodanno mi faceva schifo. L’unico Capodanno da bambina che ricordo con piacere (dal punto di vista culinario) è stato quando ci hanno servito un’Amatriciana piccantissima… Da leccarsi i baffi, davvero.

Crescendo ho cominciato a dovermi adattare alla realtà circostante, quindi i primi festini capodannosi da passare con le amiche e i loro amici. Già perché io ho pochissime amiche che però conoscono moltissima gente, a differenza mia, quindi mi ritrovo sempre catapultata in mezzo a moltissime persone che non conosco, ma che sono loro amiche. Il primo festino in particolare è stato tremendo: un tizio dopo avermi parlato della sua ex tutta la sera, robe che piangevo pure io, ha vomitato l’anima, sporcando i miei pantaloni neri nuovi di zecca, dico solo questo, ma di sicuro l’avevo già raccontato in un vecchio post a sfondo festivo.

capodanno-6

Gattaccio da qui

Io ero molto chiusa da ragazzina, non che ora io sia particolarmente sicura di me e socievole, ma perlomeno bevo e questo mi aiuta ad affrontare il bel mondo.

All’epoca (tipo intorno ai 14/15 anni) non bevevo praticamente nulla, perché l’idea di perdere il controllo mi terrorizzava.

Ora mi terrorizza l’idea di essere consapevole e lucida in mezzo alla gente che si diverte.

Comunque sto divagando. Un Capodanno l’ho passato a Berlino, in una discoteca dove c’era musica techno. Incredibile a dirsi, ma sono riuscita ad annoiarmi pure lì, non sono stata l’unica, per fortuna.

Poi mi sono fidanzata e per quanto mi sentissi a mio agio e tutto quanto, ho passato comunque Capodanno ad annoiarmi, anche in città straniere, ma essere accerchiata da gente divertita che sparava petardi… Brr, fastidio.

L’ultimo Capodanno abbiamo cenato al giapponese (io non mangio sushi) ma ho mangiato un riso al manzo e salsa Teriyaki che ancora me lo sogno. Dopo un giro in città abbiamo guardato Game of Thrones e mangiato schifezze, accompagnate da spumante a letto, nell’appartamento per studenti veronese. In realtà quella era una delle nostre serate tipiche, mangiare schifezze a letto e guardare telefilm, intendo, perciò…

Ah sì, c’è stato anche un Capodanno a casa mia tra “amici”. Ognuno ha cucinato qualcosa e l’ha portato a casa mia (io non ho preparato nulla, già mettevo a disposizione la mia dimora). Mi mi sono annoiata terribilmente anche in quell’occasione.

Quest’anno sono stata invitata a casa della cugina di una mia carissima amica, con molta gente. Il fatto è che io con questa gente non ho una gran confidenza. So che dovrei lasciarmi andare, fregarmene, sei giovane bla bla… Ma non sono in vena di festeggiamenti forzati. Vorrei starmene a casa con le bestiole, da sola. Ho paura che la mia amica mi pianterà il muso o che comunque rimarrà delusa, ma non ne ho propria voglia. Per me è stato un anno merdoso, il fatto che finisca non mi cambia un granché perché tanto le date sono insignificanti. So che chi mi conosce mi dirà ma sei pazza, esci, vai a divertirti, alla tua età a casa a Capodanno?

Io non lo so, preferisco uscire in altre occasioni, quando non si tratta appunto di vere e proprie occasioni. Probabilmente in altre circostanze ci andrei pure a quella festa, ma ora proprio non mi va, so già che mi sentirei sola in mezzo a tutta quella gente in vena di fare festa.

Bene, il “pippone” su Capodanno è terminato. Aggiungo solo una confessione… Sono andata a cercare “metodi per farsi venire la febbre”, ve lo giuro… Poi ho letto le domande degli altri: domani ho interrogazione a scuola, come faccio a farmi venire la febbre?

E niente, mi sono vergognata talmente tanto che ho spento il pc e ho fatto finta che niente fosse successo.

15338893_1199407180175468_5293695723431703877_n

Appunto. (Foto da qui)

Annunci

40 pensieri su “E tu cosa fai a Capodanno?

  1. intempestivoviandante ha detto:

    Ti capisco benissimo. A me in realtà piace il capodanno da sempre perché mi piacciono gli inizi, ma mica mi dispiacerebbe tutto sommato iniziare standomene a casa a scrivere la notte del 31 (anche perché c’è sempre la speranza che se scrivi a Capodanno scriverai tutto l’anno e questo sarebbe davvero per me un bellissimo modo di trascorrere l’anno che verrà e tutti quelli che lo seguiranno; che vedi, già ho fatto pure la rima inconsapevole). Insomma, potrei andare comunque lo stesso a dormire alle 3 del mattino e svegliandomi poi l’indomani decentemente tardi però vuoi mettere farlo non perchè sei stordita dall’alcol e dalla musica, ma perché sei stordita dall’aver fatto a volontà una delle cose che più ami in assoluto, e in una quasi solitudine che ami quasi altrettanto…
    Comunque, a parte gli scherzi, quest’anno andiamo sulla neve cinque giorni nel posto più economico che siamo riusciti a trovare, con una coppia di amici carissimi e il loro bambino e stop. Io non scio per cui ho buone speranze di poter spedire tutta la combriccola sulla neve e starmene al calduccio in albergo a leggere e (se proprio sono stata buona e Babbo Natale e la Befana mi fanno la grazia) scrivere. Che dici, sono abbastanza grinch per capodanno? 😀

    Liked by 1 persona

    • Cose da V ha detto:

      Questa è la scusa di cui parla sempre l’amica che mi ha invitata… Non mi crederà mai. Un giorno ce l’avevo veramente e lei si è presentata a casa mia con una confezione di Imodium 😦 Anche io sono acida, ma in questo caso si tratta di una grande (direi praticamente l’unica) amica… D’altro canto non si vive per accontentare gli altri e quindi sticà : D

      Liked by 1 persona

      • Hadley ha detto:

        uffa..Puoi essere sincera e dire che non hai nessuna voglia di uscire, oppure inventarti che i tuoi ci tengono ad averti a casa per quest’anno o puoi usare la scusa cani che non possono stare in giardino perchè hanno paura dai botti

        Liked by 2 people

  2. Zeus ha detto:

    Cosa posso dirti? Fino ad X anni fa festeggiavo alla grande, tanto che i miei ricordi saltavano dal 30.12 al 02.01. Poi mi sono tranquillizzato e non ho più festeggiato in maniera seria (unica cosa che mi permetteva di non soccombere alla noia mortale del capodanno) e così, negli ultimi anni, il capodanno l’ho passato con Daisy Duck a casa.
    Io cucino e ascoltiamo musica, guardiamo film e poi, come i vecchi, suonata la mezzanotte (o poco dopo) saluto l’anno passato e vado a nanna.
    E così sarà anche quest’anno… a meno di vincite all’enalotto e viaggio illuminante verso mete mai viste.
    Che tanto, non volermene male, ma l’anno che arriverà, se tutto va bene, sarà ‘nammerda come questo.

    Mi piace

    • Cose da V ha detto:

      è triste ma l’alcol salva un sacco di serate che si rivelerebbero prolisse e pallose in sua assenza. Io a capodanno son talmente scazzata che come ho già detto non riesco manco ad ubriacarmi. Sì, infatti… è la solita solfa, ogni anno! Comunque anche io ho passato qualche capodanno in tranquillità in casa, per me è una serata come un’altra, solo che tutti hanno st’ansia di doversi divertire D:

      Mi piace

      • Zeus ha detto:

        Pensa te… ormai non bevo neanche più (o quasi, ecco). Mi irrita il fatto che tutti debbano PER FORZA divertirsi, soprattutto perché non ci trovo niente di divertente adesso (alla mia veneranda età ahah) nel Capodanno. Non so. Sto peggiorando e invecchiando secondo me.

        Mi piace

      • Cose da V ha detto:

        Diciamo che io penso in piccolo. La mia famiglia sta bene? Quelle due persone a cui tengo stanno bene? Allora okay. Poi chiaro, prima di stare bene io ne passa, ma questa è un’altra questione!

        Mi piace

      • Evaporata ha detto:

        A questo proposito, tempo fa ho scritto un post che non mi sono mai decisa a pubblicare poiché temo sia troppo aggressivo, ma è ciò che penso quindi inutile nascondermi. Proprio adesso, mentre sto per pubblicarlo, leggo i tuoi pensieri e mi rendo conto di avere idee altamente impopolari.

        Mi piace

      • Cose da V ha detto:

        Esterna (se ti va) pure il tuo pensiero, così posso capirti e magari posso esprimere il mio punto di vista, anche perché così rischio solo fraintendere e stare sulla difensiva.

        Mi piace

      • Cose da V ha detto:

        Letto. Mi è piaciuto soprattutto il tuo finale onesto. Tu hai ragione, anche io spesso giudico chi è più sereno di me, chi mi sembra “arrivato” a quel punto in cui sembra non avere bisogno di altro. Ma forse anche la mia è invidia per chi sta bene con se stesso o chi mi dà quell’impressione. Comunque anche pensare al mondo sofferente, compatirlo e non muovere un dito per aiutare è egoismo. (Dico in generale eh, non di te che non conosco). Io non mi rivedo molto nella tua descrizione, anzi un po’ mi secca che tu ti sia affrettata a parlare di questo post dopo che hai letto il mio commento. Penso che quando si è infelici si fa presto ad additare gli altri come felici e spensierati, lo faccio pure io con molta gente. Però apprezzo la tua schiettezza e il tuo articolo mi è piaciuto!

        Mi piace

  3. romolo giacani ha detto:

    A me invece capodanno mi è sempre piaciuto. Non perché faccia mai chissà ché, ma comunque trovo divertente l’idea del passaggio, il brindisi di mezzanotte, i fuochi d’artificio…da qualche anno con i soliti amici a Ostia. E poi il capodanno al mare è sempre bello!

    Mi piace

  4. dimitilla ha detto:

    Io mi rompo a natale, il 24 e 25. Da bambina no, ma ora !!!!! Quest’anno ho deciso di starmene a casa mia, tranquilla da sola, per evitare ipocrisie e finta allegria a “casa della cognata di mia sorella” !!!!!!! Ma perché farsi del male ???? L’ ultimo starò a casa di un amico, compagnia già sperimentata, vado sul sicuro

    Mi piace

    • Cose da V ha detto:

      Come hai detto tu, se la compagnia è già sperimentata (dunque buona) credo che il problema feste sia superato. Io il 25 ho tutti i parenti a casa ma fortunatamente ho cugini della mia età con cui vado d’accordo e per me è una giornata molto bella! Se mi stessero tutti sulle ovaie farei come te, perché trovo stupido dover festeggiare per forza di cose se con alcune persone non mi trovo bene. Alla fine per noi (intendo per me e famiglia) è un’occasione per vederci, ma ci vediamo comunque abbastanza spesso… Per chi invece si vede quella volta all’anno trovo sia abbastanza ipocrita riunirsi e magari annoiarsi tutto il tempo /:

      Liked by 1 persona

  5. massimolegnani ha detto:

    sono le lancette a rovinare la serata, l’ossessione a scandire e stappare. in quel momento cerco sempre di essere altrove, magari chiuso nel cesso..”oh non mi ero accorto che era ora, bè sarà per il prossimo anno”.
    ml

    Mi piace

  6. ricettedacoinquiline ha detto:

    Bart si metteva roba bagnata addosso e stava fuori al freddo sperando gli venisse la febbre! Tranquilla, sai quante volte anche io me la sono scampata con scuse all’ultimo minuto veramente assurde perché non mi piace stare con la gente? Che poi la cosa buffa è che tutti i lavori che vorrei fare con a contatto con la gente ahahah

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...