2016, portati via

15338678_1225089480889729_8241735811889658746_n

Foto da qui

Prenditi i rimasugli della giornata, il rancore denso che stagna nello stomaco, la fatica di alzarsi dal letto e stamparsi in faccia un sorriso, le mie preghiere laiche, il gelo mentre aspetto il treno delle sette del mattino, le dita intirizzite, i consigli sterili non richiesti, il pianto a dirotto quando nessuno ascolta, le preoccupazioni di un futuro nero, le labbra screpolate fino a sanguinare, le occhiaie, il vino cattivo di un aperitivo che gorgoglia nello stomaco, la radio che “salta” quando c’è una bella canzone, i picchi di sconforto, l’amaro in bocca quando non mi piacciono le parole degli altri, la rabbia che sale furiosa, le ferite all’anima di chi non sa di infliggertele, le insistenze che sfiniscono, il cuore che batte veloce per l’imbarazzo, il timore di essere inopportuna, il mio continuo rimandare le cose, l’incapacità di adattarmi, la voglia di fuggire da certe situazioni. Soffia via lo strato di polvere rimasto sopra le emozioni che non sono riuscita ad esprimere.

Fammi vedere solo i momenti buoni. I dopo sci che tengono caldi i piedi mentre affondo nel fango. L’amica che mi dice che sono bella, il ragazzo che ha gli occhi buoni e mi sfiora con garbo mentre parla, l’acqua del mattino dopo la sbornia, mia madre che mi dice quant’è bello sentirmi ridere, il profumo della frolla quando apri il forno, i biscotti burrosi e sottili, lo stagno del bosco solitario, ballare canzoni rock fino allo sfinimento, il prosecco freddo, i miei cani che russano e sognano, i polpacci dolenti per le lunghe camminate, le lacrime per il troppo ridere, sentirsi bella.

Prenditi il dolore, le incazzature, i fallimenti… Fanne poltiglia.

(Ascoltando Elisa.)

Annunci

32 pensieri su “2016, portati via

  1. massimolegnani ha detto:

    tutto bello qui, V, speriamo che il 17 non faccia confusione e porti davvero via e lasci tutto secondo le tue richieste (ma le occhiaie tienile che nelle fanciulle (!) sono più affascinanti del rimmel)
    un sorriso
    ml

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...