Lo strano caso del cane che fa pipì a Bruxelles

E niente, sono stata a Bruxelles.

636205436889919625

(Alcuni oggetti nella valigia in posa per la foto, successivamente disposti o meglio gettati in altro/malo modo).

In un vecchio post avevo accennato ai cofanetti viaggio – regalo. Nel mio caso avevo ricevuto secoli fa la Wonderbox Europa: 2 notti in un albergo con tanto di colazione per due persone in una capitale/città europea a scelta di una nutrita lista.

Su queste malefiche scatole regalo ne ho sentite di ogni: albergatori spietati che appena scoprono che sei in possesso di un cofanetto del genere interrompono la telefonata, personale degli hotel che ti tratta male perché hai prenotato tramite Wonderbox, hotel che negavano l’accesso a chi vi giungeva, giurando di non aver mai ricevuto prenotazioni…

Io non ho avuto alcun problema: l’albergo ha accettato subito la prenotazione. Arrivate all’hotel non ci hanno impresso a fuoco sulla pelle la scritta Wonderbox per distinguerci dagli altri clienti… Né ci hanno passato l’antiparassitario prima di farci entrare in camera. Insomma: è filato tutto liscio. Anche perché ricordo che l’hotel non è che ti faccia un favore ad ospitarti perché sei simpatica e di bella presenza (va beh, nel mio caso sì…), ma è comunque stato pagato.

Preciso che io non ho chiamato il 20 dicembre pretendendo di avere una stanza il 25 di dicembre… O robe del genere.

img_1389-fileminimizer

Murales

Detto ciò, la meta è stata Bruxelles perché prima di tutto il volo con Ryanair costava (andata + ritorno) 26 euro… Secondo, ho preferito una città non troppo grande, visto il pochissimo tempo a disposizione.

Così sono partita assieme a mia cugina alla scoperta di Bruxelles!

Devo dire che è stato un viaggio davvero particolare: a partire dall’hotel, da mia cugina che meditava 20 minuti al mattino e 20 minuti prima di cena, agli aspetti insoliti della capitale belga…

L’hotel è stato infatti realizzato in una vecchia “casa di piacere”… Tutte le sale hanno un’atmosfera sensuale e retrò, ci sono quadri di prostitute appesi alle pareti, alcune stanze hanno la vasca e il lavello accanto al letto e ogni camera porta il nome di una donna: Chloé, Blanche, Madeleine (la nostra!) e altre.

Noi stavamo nella parte rinnovata dell’hotel e perciò la nostra stanza era un tantino più moderna e decisamente meno romantica di altre, però comunque bella, pulita e confortevole.

img_1494-fileminimizerOltre all’atmosfera e alla posizione centrale della struttura, ciò che più mi è piaciuto di questo hotel è stata la colazione: location molto carina e buffet ben fornito di cose dolci. C’erano i petit pain au chocolat e croissant freschi, centrifughe di frutta (kiwi, fragola e la classica arancia), le crepes con varie creme e marmellate da spalmare, diversi tipi di cereali (di quelli buoni) e altro ancora. La colazione veniva consumata tra luci soffuse e sotto note di musica rilassante… Davvero una figata!

Avendo effettivamente solo un giorno per girare Bruxelles abbiamo deciso di concentrarci sulla parte “alternativa” della città (senza tralasciare la meravigliosa Grand Place e non mancando di scattare una foto al Parlamento europeo), come la famiglia “pisciona” al completo, ossia il celebre Manneken  Pis (bambino), la meno nota Jeanneke Pis (bambina) e infine il più simpatico (e meno conosciuto) di tutti… Il Zinneke Pis! (Il cane che fa plin plin!).

Diciamo che questo viaggio è stata una sorta di caccia al “tesoro”… Le varie statue che fanno pipì si trovano infatti in zone diverse della capitale.
img_1355-fileminimizerAbbiamo poi scovato alcuni murales della città che fanno parte della celebre strada dei fumetti… In realtà i murales sono sparsi ovunque ed è stato divertente (e un po’ frustrante) cercarne il più possibile.

Come cibo tipico, beh… Ci sono les frites e les moules frites (patatine fritte e cozze fritte). La gaufre (il waffel) come dolcetto… Et bien, c’est tout! Sinceramente non ho assaggiato robe tipiche, anche perché ci siamo imbattute solo in bettole acchiappa turisti, che abbiamo evitato accuratamente.

Non abbiamo avuto il tempo per fermaci al pub più famoso di Bruxelles: il Delirium.

Però ci siamo trovate con una mia ex compagna di classe del liceo (che vive a Bruxelles) che ci ha portate al Cafè Belga (un posto frequentato da studenti e gente gggiovane) a bere una birretta!

Tutto questo per me è stato abbastanza una figata, essendo io una rozza ed ingenua campagnola… Ci vuol poco per entusiasmarmi.

Ad esempio ero super entusiasta di essere arrivata a Bruxelles in un’ora e mezza scarsa, pagando meno di 30 euro…

img_1400-fileminimizer

Murales accanto alla “Rainbow House”

Un po’ meno entusiasmante è stato il viaggio dall’aeroporto di Treviso a casa mia… Ma non sarò così banale e populista nel lamentarmi dei mezzi di trasporto italiani confrontandoli con quelli di una capitale europea, no e poi no!

Info utili che ho letto prima e durante il viaggio:

Statue che fanno la pipì a Bruxelles (Dove si trovano e cosa raffigurano)

La via dei fumetti a Bruxelles

Blog sulla regione di Bruxelles  (Il sito è in francese)

Come arrivare al centro di Bruxelles dagli aeroporti  (L’aeroporto più vicino è Zavantem, se prendete il treno per Bruxelles Centrale pagherete 8,70).

Annunci

29 pensieri su “Lo strano caso del cane che fa pipì a Bruxelles

  1. Zeus ha detto:

    Bello questo resoconoto di viaggio. Io ho la predilezione per raccontare i viaggi in maniera viva, cioè le difficoltà e il cibo. Fare la lista di nozioni che puoi trovare su Lonely Planet lo trovo inutile… ma dire che l’Hotel è una vecchia casa-chiusa e il cibo e via dicendo, beh, mi piace.

    Mi piace

    • Cose da V ha detto:

      Ma in realtà se la paragoni ad altre città e capitali non c’è effettivamente molto da vedere. Credo sia una città a misura d’uomo e parecchio giovanile. Se però mi chiedi “è bella Bruxelles?” non ti risponderei di sì. è particolare, questo sì!

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...