Desperate housewife – tesista

Premetto che adoravo il telefilm “Desperate Housewives”, nonostante io sia una pessima casalinga, mi faceva troppo ridere quel telefilm, vedere gli altri fare le faccende e sfornare figli mentre io me ne stavo seduta comoda a ingozzarmi di pop corn… Beh, era una gran soddisfazione.

A ogni modo, in attesa che giunga marzo (inoltrato), mese più schifido di febbraio (se possibile) e che riprenda il lavoro al ristorante (piango) sto dedicando anima e “corpo” alla tesi.

Va beh, che cazzata che ho detto.

In realtà non studiando medicina, né ingegneria, né fisica, francamente non mi sento di poter dire di aver versato sudore e lacrime, oddio sudore magari nella sessione estiva sì, lacrime, beh, non per l’università.

Certo, non è stata una passeggiata ma manco una cosa così impossibile… Ovviamente lo dico perché ieri ho scritto le conclusioni della tesi.

E quindi sono quasi, ma quasi una donna libera.

Tuttavia mi sto altamente rompendo le ovaie… Nel paniere.

Più precisamente nella terrina.

Perché sì, la mia condizione di studentessa ormai non più in crisi per gli esami ma solo in crisi esistenziale mi spinge ad avere sempre fame.

Sono come quegli adolescenti che crescono e si strafogano sempre di cibo… Solo che io non sono più adolescente.

Quest’anno dunque o meglio negli ultimi mesi ho iniziato a pensare che non (spero) vivrò per sempre sotto l’ala materna… Volendo un sacco di bene a mia madre non posso resistere altri dieci anni sottostando al suo regime nazy che impone a chiunque sia seduto a tavola di chiedere il permesso per alzarsi e cose del genere, insomma.

Poi, essendo io una donna parecchio emancipata, fino all’anno scorso dicevo ma che cazzo me ne frega se non so cucinare, tanto il mio ragazzo è bravissimo, cucinerà lui quando andremo a vivere insieme…

Sì, ciao.

Per anni mi sono (quasi) sempre limitata all’essenziale per la sopravvivenza.

Ma ora gente, ora è nato in me qualcosa… Uno spirito creativo che, grazie alla lettura di blogZ culinari, di post culinari e la visione di programmi di cucina (va beh, questa è una mia vecchia ossessione)… Insomma, grazie a tutti questi stimoli, ho deciso di sperimentare piatti (ossia di copiare papale papale le ricette altrui) in modo tale che quando andrò a vivere SOLA COME UN CANE (con un cane, spero, almeno una gioia, porca puttana) potrò godermi dei gustosi manicaretti, vantandomene pure… Sono in programma il pollo alla birra (stasera) e un modo per far mangiare i legumi ai bambini… Cioè a me, che li schifo. Le polpette di ceci, i felafel o come azzo vi pare.

E ora, guardate qua… Con questi biscottini e biscottoni (che è la solita fottuta frolla che faccio sempre, trita e ritrita) ma shh…

Con questi biscotti potete chiudere l’internet.

img_1553-fileminimizer

Ovviamente non riprendo i biscotti dall’alto, mostrando così le forme decisamente poco armoniose (inspiegabile sta cosa, visto che ho usato gli stampini) o la delicatezza con cui ho schiaffato sopra il cioccolato fuso.

Annunci

31 pensieri su “Desperate housewife – tesista

  1. salvo la cimice ha detto:

    Ma dai la ragazza cresce e si espande a 360gradi. Almeno le frolle tu le sai fare! Vedrai come ti divertirai ad assaporare la vita sotto ogni forma. Mi sono entusiasmata perché oltre al tuo dire tenero e pacioso e positivissimo mi sono sentita piccola piccola piccola e ne ho quasi 53! .

    Mi piace

    • Cose da V ha detto:

      Ahah : D La frolla la so fare perché schiaffo tutto nel mixer, io sono molto pigra e non riesco ad aspettare. Però viene bene, se hai il frullatore prova ; ) Sei molto gentile! Per l’età c’è una frase che adoro: non cresciamo mai per davvero, impariamo solo a comportarci in pubblico! (In inglese rende meglio). Un abbraccio.

      Mi piace

      • salvo la cimice ha detto:

        Oddio … Io a volte manco quello. Nel senso che in pubblico son tutto meno che una lady 😀. Mixer? Ti offendi se la prendo surgelata? Ci ho provato una volta a mano guarda… Se la lanciavo si spaccava il muro. Comunque il tuo entusiasmo e il tuo giudicarti mi fa sorridere. Scoprirai che alla fine tutto è relativo. Basta non dimenticarsi di essere sempre se stesse. O non mi inzozzarmi ancora gli abiti vol gelato giuro!😁😁

        Liked by 1 persona

  2. Zeus ha detto:

    Si incomincia dal pollo alla birra… e si prosegue alla grande.
    Brava V.
    Io ho sempre cucinacchiato… negli ultimi anni mi son deciso a provare, tanto la cavia son io o, al massimo, Daisy Duck. Qualcuno deve pur sopravvivere a quello che faccio, io sono rivestito d’amianto ormai (per le mie cose).

    Mi piace

    • Cose da V ha detto:

      Comunque alla fine ho messo troppa birra… Fortuna che l’alcol evapora, almeno credo. Comunque nel mio caso la cavia è mia madre, certe volte mio padre… Una volta era l’ex, chissà sarà diventato ex proprio per i miei esperimenti? Me le canto e me le suono…. Al resto del mondo non ho mai sottoposto i miei succulenti piatti per vergogna e anche per pietà… Al massimo dico ah sai mi piace fare quel piatto… E loro dicono ehi perché non ce lo prepari? E io cambio subito argomento : D

      Mi piace

      • Zeus ha detto:

        La birra evapora di sicuro, non preoccuparti… a meno che non fai cuocere tutto mezzo secondo, allora è difficile 😀 😛
        Io vado da amici e spesso vengo reclutato come aiuto-cuoco :’D diciamo che almeno ho l’affidabilità dell’aiuto-cuoco e del mangiatore 😀

        Mi piace

      • Cose da V ha detto:

        Allora sei a un livello intermedio, dai… (ma vedi che buona che sono!) Scherzo, io quando parlo di esperimenti mi riferisco a cose facilissime, lo step successivo sarà elaborare quelle cose, ecco.

        Mi piace

      • Zeus ha detto:

        Sono intermedio 😀 ahahahah
        Elaborare le cose è interessante… ma già farle non è male.
        Comunque ho letto il commento di Gin e posso confermare: in certi momenti del mese, le sperimentazioni sono ridotte al minimo, tipo quanto tonno mettere su una ciabatta (da bagno) e quanto tenerne per i prossimi 4 giorni 😀

        Mi piace

      • Cose da V ha detto:

        hahahahaha lo so, uff… Infatti ripiegherò sulla cucina di mamma, già lo so… Ah che viziata che sono, ma sul cibo sono sempre stata viziatissima. Perché ho sta cosa che non riesco a ingrassare, perciò mi mettono all’ingrasso tipo le oche… Infatti le persone che vengono a casa mia ingrassano alla sola vista della dispensa /: va beh, dopo tutto questo cianciare faccio merenda : D

        Mi piace

  3. Gintoki ha detto:

    Complimenti!

    Comunque non per spegnere l’entusiasmo, ma la vita da single solitario comporta restrizioni alimentari causa necessità finanziarie. Quindi per alcuni periodi le sperimentazioni culinarie si limiteranno a mettere il limone – mezzo limone rinsecchito avanzato – sui bastoncini findus.

    Mi piace

  4. Please Another Make up by lellaj1005 ha detto:

    Epuure sti biscotti sembrano bellissimi. Io non ho mai fatto i biscotti con la frolla a dire il vero. Ma non mi ispirano. Però una volta ho provato a testare le staffe di cavallo che si vedono nelle pasticcerie.. che ti sussurrano… mordimi…. peggio di un uomo allupato…. e sono stato un grande disastro…. e ne avevo fatti tanti… oh mamma…. ma ho scritto anche una miriade di cazzate.. cmq tutto per dire che intanto togliti il chiodo e palla al piede della tesi… quando sarai libera mettiti due euro in tasca e fatti qualche esperienza all’estero… anche come au pair… la casa di mamma deve essere sempre pronta ad accoglierti x periodi medio lunghi o medio brevi… ma l’ombre… no cara mia… bada ben che non si bagna.. che lo voglio regalar.. perché è un bel mazzetto… ahahaha mi son persa nelle cazzate più grosse.. causa tua.. mi sei stata musa ispiratrice ed ora lascia stare i ragZzi… o meglio mi correggo. .. non uno la volta.. ma divertiti e recupera tempi perduti ^.*

    Mi piace

    • Cose da V ha detto:

      Grazie! Io adoro la frolla, invece… La ragazza alla pari l’ho fatta, è stata un’esperienza terrificante ma che mi è stata comunque utile e che consiglierei, come te. Uomini non ce ne sono al momento ahaha perciò… Se capitano bene, altrimenti campo lo stesso. Mi hai fatto ridere comunque : D (In senso positivo)

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...