Confidenze

Sinceramente lavorare durante le feste non mi disturba più di tanto, io detesto le grigliate in campagna, le tovaglie bianche di carta che se qualcuno rovescia l’acqua o il vino quelle si disintegrano.

Non ho mai avuto una grande compagnia di amici, perché non mi ci trovo buttata in mezzo alla gente, dover trovare un viso amichevole e tutti quei convenevoli per sopravvivere.

Detesto mangiare a terra, magari sopra a un asciugamano nel mezzo di un bel prato,  che poi si riempie di briciole e qualcuno ci poggia il culo sopra.

Detesto il pane molle che ti rifilano alle sagre.

Non mi interessa fare festa a Pasquetta, il 1 maggio o a Ferragosto.

Non me ne frega un cazzo.

Tanto la gente non si rilassa manco quando è in ferie. Rompe i coglioni uguale.

Vengono al ristorante, ti urlano dietro e tu sei lì, con la faccia da cogliona, sei più intelligente di loro, ma mica gliene frega a quelli, tu sei pagata per servirli.

Quelli pensano che sei una stupida o che dormi in piedi, magari. Che non sei abbastanza sveglia. Chi lo sa. Che ne sanno, in fin dei conti?

Sono pagata per servirli.

Ho una pila di libri sul comodino, ho cominciato a leggerli tutti e li ho lasciati lì, per ora.

Non mi riesce concentrarmi, prestare attenzione. Ho mal di testa e di stomaco. Tutto mi pesa, anche sfogliare un libro.

Mi hanno chiesto se per caso sono triste, perché al lavoro non ho mangiato un granché.

Hai lo stomaco chiuso?

Mi sento emotivamente poco disponibile, non presto la minima attenzione a ciò che la gente mi racconta e non provo neppure un briciolo di empatia quando si confidano.

L’unico brivido di piacere di questo periodo è stato utilizzare il buono di Amazon che ho ricevuto per la laurea.

Mi ci sono comprata un paio di Vans e una felpa sportiva con la zip.

Non avevo bisogno di scarpe nuove e neppure di felpe nuove.

Mi restano ancora dei soldi di quel buono e intendo comprare un regalo per mia madre che è in ferie e che ha deciso di tirare a lucido la casa come si deve.

Mi deprime, mi deprime il tempo pessimo, lei che pulisce, io che ascolto il titolare assegnarci i turni.

Sabato sei libera?

Sì sono libera. Sì vengo io.

Domenica sei libera?

Sì, va bene, sì sono libera.

Ah lunedì ci siete tutte, eh.

Sì, ci siamo.

Mi deprime non avere voglia.

Quando sei infelice la gente è terribilmente solidale, quasi si fa il tifo per l’infelicità altrui.

Io sono una strega cattiva, certe volte.

Ultimamente sono una strega malinconica, più che cattiva, una strega diciamo un po’ annoiata.

Io lo so che tutti hanno i loro problemi, eppure non faccio che pensare ai miei. Penso che siano più fastidiosi degli altri, che ingombrino di più, che io soffro di più.

Tutti soffriamo, ma io un po’ di più.

Alle undici di sera ho già sonno e sono felice di andarmene a letto, così da non pensare a un cazzo, dormire e lasciar correre, attutire il peso sullo stomaco, addormentarlo e poi ricominciare tutto daccapo il giorno dopo.

Annunci

30 pensieri su “Confidenze

  1. josephpastore ha detto:

    Mi colpisce molto tutto questo. Sembra un sos di un velista solitario sorpreso dalla tempesta nell’oceano. Secondo me una delle cause scatenanti può essere l’aver investito negli studi tante energie psicofisiche e non vederle riconosciute. Proprio da qui bisogna ripartire: l’unico brivido di piacere dev’essere la gioia di questa conquista che è come quella di una vetta difficile per l’alpinista. Pensa a quanti pur volondo e potendo si sonodovuti fermare al campo base1 e pensa a quanto dei stata brava. E chissenefrega se il mondo non se ne è ancora accorto, lo farà prima di quanto non credi ma tu intanto sei già lassù a respirare quell’aria sottile.

    Liked by 1 persona

      • josephpastore ha detto:

        Ho voluto accendere il pc perchè la risposta era troppo importante per scriverla con il telefonino: non hai depresso nessuno e comunque non può che fare bene parlarne a qualcuno che ti vuole bene. Grazie per il follow, molto graditissimo!

        Mi piace

    • Cose da V ha detto:

      Verissimo!! No, per carità… Non servono cose emotive e roba simile. Hai fatto benissimo a suggerirmi quel pezzo : D Non avevo mai cercato la traduzione!! Molto più “violenta” di ciò che ho scritto, ma calza a pennello. Grazie Zeus ; )

      Mi piace

      • Zeus ha detto:

        Ecco, immaginavo io… bisogna andare sul cazzaro, che poi si vive meglio.
        Il testo è interessante, no? C’è dell’insofferenza e la si respira bene 😀
        Figurati V. figurati 😀

        Mi piace

  2. Neogrigio ha detto:

    tutti infelici oggigiorno, è colpa di questa società, del nostro paese che umilia le nostre aspettative e ci toglie ogni dignità. io trovo un pò di fuga in un buon libro, però è vero, ho perso anche io quell’entusiasmo che avevo fino a qualche tempo fa, non ho più voglia di far festa, in nessuna occasione, compreso il mio compleanno

    Liked by 1 persona

    • Cose da V ha detto:

      Sai, mi sembra che la società offra moltissimi stimoli, talmente tanti che se uno si sente un mediocre non è in grado di coglierli e se li coglie non sa gestirseli. Boh… Io ho ripreso in mano uno dei libri di quella pila e devo dire che ci ho trovato conforto, come te. le feste mi deprimono se sono obbligata a divertirmi, preferisco serate improvvisate o starmene per i fatti miei!

      Liked by 1 persona

  3. Lallib ha detto:

    Vabbè ma voglio dire: chi si diverte veramente a quei pranzi infiniti e caotici in campagna? Ci si va solo per bere (almeno io). Che la gente sia stupida non è una novità, ma purtroppo uno deve tollerarla. Io per combattere la depressione e la voglia di non vivere faccio buddismo: mi fa girare il karma e mi carica di energia positiva. Magari provalo. Sennò banalmente alcolizzati, fuma 150 sigarette, canta una canzone e aspetta che ti passi.

    Liked by 1 persona

    • Cose da V ha detto:

      Penso che ripiegherò su qualche birretta, stasera. Ah, io mi diverto poco niente alle scampagnate, tant’è che le evito come la peste. Anche cantare una canzone mi sembra un ottimo consiglio, di solito metto l’ipod e canto e ballo davanti allo specchio, mi sale pure l’autostima, incredibile a dirsi… Comunque mi hai fatto ridere, in senso positivo : D

      Mi piace

  4. ysingrinus ha detto:

    Comprensibilissimo non ti piaccia stare in mezzo a tanta gente sconosciuta o conosciuta poco in contesti artificiosi.
    Dispiace per il cattivo umore, però non bisogna demonizzare le streghe cattive o malinconiche.

    Mi piace

  5. Francesca ha detto:

    I miei problemi sono sempre più grossi degli altri, perchè sono i miei e devo risolvermeli io.
    Già per questo meriterei un premio.
    E ne dovresti avere uno anche tu, solo per il fatto di riuscire a sopportare la gente, senza rovesciargli in testa una bacinella di frittura appena tolta dall’olio.

    Liked by 1 persona

  6. massimolegnani ha detto:

    Senza ironia, sei praticamente perfetta: ti trovi in un periodo storto eppure lavori i festivi senza mugugnare, eviti picnic e menate in compagnia dove non saresti molto di compagnia, ti sfoghi qui che e’ il tuo sacrosanto spazio ma non credo che tu rompa le scatole a genitori o amici con lagne e autocommiserazioni, accetti il periodo no in silenzio e ci dormi sopra. Insomma, mi piace il tuo comportamento e poi anche a me non e’ mai pesato lavorare le feste comandate, mi godevo di piu i piccoli spazi che avanzavano dal lavoro, senza l’obbligo all’allegria.
    Un sorriso
    ml

    Mi piace

    • Cose da V ha detto:

      No, non rompo, rompo a voi e basta : D Grazie. Io le feste comandate (tranne il Natale) sono ben contenta di non festeggiarle, starsene a casa deprime, lavorare e guadagnare qualcosa è un buon modo per passarle. Ti ben capisco e tu hai capito me. Buona giornata : D

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...