Ritorno a casa

Viaggio “breve” ma intensissimo, quello siciliano.

WP_20140804_022

Ritorno a casa carica di nostalgia e pronta a elencare i principali pregi di questa regione.

Pregio numero uno: il cibo.WP_20140808_004

In Sicilia ogni secondo senza cibo è un secondo sprecato. Chi non mangia è perduto. Lì chiunque muore dalla voglia di dirti quanto sei magro, che non mangi abbastanza, che c’è sempre tempo per un bis e un tris. Lì ti spediscono in aeroporto con le provviste per un anno. E se tu dici che hai solo un misero bagaglio a mano, che viaggi con un “low cost” (che ti dissangua in ogni caso, tentando di sbolognarti profumi a prezzi vantaggiosissimi e caffè macinato direttamente in volo e assurdità simili), loro non ti credono.WP_20140805_001

Insomma, tu il cibo non te lo puoi portare su sto benedetto Ryanair, ma niente, non vogliono sentir ragioni. Al limite ti puoi mangiare un cannolo e quattro cassate durante il check in, dicono. Bene, dicevo, pregio numero uno e facciamo pure numero due il cibo.

Pregio numerononsoché: l’ospitalità. Sì, perché io son dell’idea che pure al nord siamo ospitali, ma mai quanto al sud. Perché al sud non si sforzano, non simulano educazione. Al sud o ti ci mandano o ti adorano follemente, non esistono mezze misure. Il ché per chi è abituato a fingere cordialità è sempre un po’ spiazzante.

Cava D'Aliga

Cava D’Aliga

Altro pregio: spiagge libere, liberissime. Non serve aggiungere altro.

Nino

Nino

Infine: la gioventù mista alla tradizione e l’amore degli abitanti verso la loro regione. In Sicilia moltissimi giovani mandano avanti le “baracche”. Lavorano nei locali, nei musei, ovunque. L’attaccamento degli abitanti per l’isola è forte. Un “pezzo” di storia, simbolo di un antico mestiere (quello dello stagnino) è Nino “u Lantirnaro”. Se vi capita di passare  a Scicli, andate da lui a scrivere un pensiero nella sua celebre agenda. Nino ha una memoria pazzesca e tante storie da raccontare.

Vi assicuro che non mi pagano per sponsorizzare la Sicilia, ma considerandola ormai una seconda casa ho voluto tesserne le lodi.

Annunci

Qui a Scicli

IMG_4417

Colle San Matteo (Foto di Adri)

Scicli è bella. Altri aggettivi per descriverla sarebbero riduttivi. Si tratta di una cittadina nel ragusano, celebre per le riprese della fiction “Il commissario Montalbano”.

IMG_4487

Scicli (Foto di Adri)

Di mattina trovi gli anziani seduti sulle panche di pietra, in Piazza Italia. Se ne stanno sotto al sole, parlottano, insomma si fanno i cavoli loro. Ci sono localini in ogni angolo, le vie sono invase da turisti che con una mano stringono il cocktail e con l’altra il telefonino per immortalarlo (tipo me).

Cava D'Aliga

Cava D’Aliga

Avere come compagno di “disavventure” uno sciclitano porta qualche vantaggio. Ci si piazza sulla spiaggia libera tutto il dì! Dateci un materassino rosa fluo per spadroneggiare nel mare e saremo felici…

Stappa una Minchia!

“Che Minchia bevi?” In Sicilia la “minchia” è un business… In alcune birrerie “ben fornite” non c’è spazio per l’imbarazzo: scegliete pure la Minchia adatta a voi. Bionda, rossa o tosta.

IMG-20150823-WA0001

E’ una birra Lager, ovvero a bassa fermentazione, di produzione artigianale. Io, sentendomi particolarmente audace ho scelto la Tosta. E voi, che Minchia preferite?

birra-minchia-bottiglie-birra